Nell’ estate 1985, in una cittadina balneare della Normandia, si ascoltano le cover di Rod Stewart di Sailing, si tengono le maniche arrotolate di camicie e magliette quasi fino alla spalla, capelli vaporosi e jeans ascellari ben stretti in vita. François Ozon racconta, con il travolgente entusiasmo, l’energia e l’emotività vibrante di un adolescente, la vacanza al mare di un ragazzo alle prese con il primo grande amore, fra la luce di Eric Rohmer, sguardi in macchina alla Truffaut e canzoni dei Cure